logo MELROSE PLACEMELROSE PLACE

CANALE 5

le repliche in onda

dal lunedì al venerdì alle 04.00 del mattino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAST MELROSE PLACE

 

 

 

Melrose Place - CAST PRIMA SERIE

 

 

 

Billy...

 

 

 

sigla Melrose Place - Doug Savant

 

 

 

 

 

 

Heather Locklear

 

 

 

 

 

 


melrose place cast maschileMelrose Place è un telefilm ideato e creato negli anni ‘90 da Darren Star il quale ha anche prodotto la fortunata serie Beverly Hills 90210 insieme ad Aaron Spelling. Melrose Place nasce proprio come spin-off di Beverly Hills, la trama che servì da collegamento tra i due telefilm fu il racconto della storia d’amore tra Kelly (di Beverly Hills) e Jake (a destra con la giacca in pelle), un aitante operaio che viveva nel condominio di Melrose e che lei ingaggiò per la realizzazione di alcuni lavori. L’evoluzione di questa relazione, che iniziò in Beverly Hills, fu descritta nelle primissime puntate di Melrose Place: la storia tra i due terminò piuttosto rapidamente poiché si trattava solo di un pretesto per fare conoscere il personaggio di Jake e di riflesso anche gli altri protagonisti di Melrose.

Le puntate iniziali di MP erano mirate alla presentazione dei personaggi e alla descrizione dei problemi che questi dovevano affrontare come ad esempio l’affannosa ricerca del lavoro, le difficoltà legate al pagamento dell'affitto o gli immancabili intrecci sentimentali. Negli anni successivi la serie ha fatto molto discutere per i suoi contenuti al limite della pazzia e del pudore, ma il pubblico dimostrò di apprezzare queste esasperazioni tanto che negli USA Melrose Place sorpassò nettamente il successo di Beverly Hills.

 

I protagonisti di Melrose Place erano ragazzi di circa trent’anni: un ribelle (Jake), una felice coppia appena sposata (MIchael e Jane), una fotografa arrivata da New York per rifarsi una vita (Jo), il belloccio di turno (Billy) e la sua fidanzata (Alison).

 

Matt Fielding l'assistente sociale gay di Melrose Place interpretato da Doug SavantTra gli abitanti di Melrose quello che merita maggiormente di esser trattato in questa rubrica è senz’altro Matt Fielding, un ragazzo omosessuale interpretato in modo assolutamente convincente da Doug Savant. Matt faceva l’assistente sociale, è stato senza dubbio un personaggio positivo (sebbene nel corso delle puntate abbia mostrato di possedere anche dei lati oscuri): alle prese con mille discriminazioni e difficoltà ha reagito sempre con forza e dignità, il fatto che fosse gay costituiva solo un dettaglio nel complesso degli sviluppi narrativi del telefilm. Probabilmente è anche grazie a questo personaggio che negli scorsi anni molti ragazzi gay, immedesimandosi in lui, hanno potuto accettarsi più serenamente. Precedentemente la televisione aveva mostrato pochissimi altri personaggi gay (ricordate Steven Carrington in Dynasty?), una tendenza che oggi va per la maggiore ma che fino a pochi anni fa si stava solo timidamente proponendo non senza polemiche e scandali di contorno. L’importanza di Melrose Place sta nell’aver confermato questa tendenza e nell’aver mostrato, per la prima volta in un telefilm, un bacio tra due ragazzi (che in Italia arrivò censurato). Sinceramente si trattò di un bacio piuttosto casto ma questo dettaglio non impedì ai telespettatori più conservatori di sollevare ugualmente furibonde proteste. In seguito a quest’episodio fu espressamente vietato alla FOX di mandare in onda ulteriori sequenze del genere, tant’è che quando Matt dovette dire addio al suo ragazzo lo congedò con una fredda stretta di mano!

 

Amanda Woodward, la proprietaria del condominio di Melrose Place interpretata da Heather LocklearSul finire della prima serie entrò in scena il Amanda Woodward interpretata da Heather Locklear. Amanda era una terribile mangiatrice di uomini, una donna in carriera avvezza agli intrighi e ai disastri. Nell’intento degli autori questo ruolo doveva apparire solo in una piccola “guest”, ma la grinta di Amanda piacque talmente tanto al pubblico che i produttori di Melrose Place decisero di riconfermare il personaggio per tutta la durata della seconda serie e di quelle successive. Con le sue doti di arrampicatrice Amanda ottenne la proprietà dell’intero condominio e questo le consentì di pilotare ancor più efficacemente la vita degli altri condomini divenendo il fulcro di tutte le trame ed anche il simbolo assoluto del telefilm.

 

A partire dalla seconda serie le trame divennero più fosche e perverse: gli inquilini si ritrovarono a dover fronteggiare situazioni (talvolta anche assurde) che spaziavano dagli stupri agli omicidi e che ebbero come apice estremo l'esplosione che causò la distruzione dell’intero condominio!

Il gradimento dei telespettatori iniziò a calare quando molti dei protagonisti delle serie iniziali abbandonarono il telefilm e quando il vorticoso girotondo di coppie che caratterizzava il telefilm si era ormai esaurito.

 

Ringraziando Roberto per la preziosissima consulenza che mi ha gentilmente fornito per la stesura di questo articolo (in realtà è più che altro farina del suo sacco!!!), vi saluto e vi do appuntamento a prestissimo!

 

Skim


 

 

 

 

 

 

 

 

 

© www.gayoristano.it - 2003